Alcune celebri opere di bioedilizia in legno famose in tutto il mondo

Nel settore dell'edilizia, la parola "sostenibilità" assume un significato molto importante; l'architettura una volta realizzata diventa parte integrante del territorio, ed è per questo che risulta fondamentale creare un rapporto di armonia tra gli edifici e l'ambiente. Vediamo alcuni celebri opere in tal senso nel mondo.


Il LEGNO è un'alternativa sostenibile.

Da secoli l'utilizzo di questo materiale naturale, facile da reperire, da lavorare e da smaltire, ha riscontrato l'interesse da parte di architetti e designer di tutto il mondo; la parte interessante da analizzare è l'evoluzione del rapporto che l'architettura in genere ha avuto con le applicazioni del legno nell'edilizia.

Nella realizzazione degli interni abitativi sono state da sempre riconosciute le ottime prestazioni di questo bene, proprio per la sua durabilità nel tempo, soprattutto senza l'esposizione agli agenti atmosferici. Ma è nell'utilizzo del legno negli spazi esterni che negli ultimi decenni si è concentrata la ricerca degli esperti del settore.

Vediamo qualche celebre opera realizzata considerando il legno l'elemento centrale sia nella parte estetica, sia in quella strutturale.

Lo " Starbuck's Coffee " di Dazaifu, Fukuoka, Giappone 

Starbuck's Coffee - Dazaifu - Giappone

( Ingresso dello Starbucks Coffee di Dazaifu - Fukuoka in Giappone )

 

Starbucks Coffee - Dazaifu - Giappone

( Vista dall'interno dello Starbucks Coffe di Dazaifu - Fukuoka in Giappone )

Progettato dallo studio di Kengo Kuma. Inserito in un contesto particolare, lungo il percorso che conduce al Santuario di " Tenmangu Dazaifu ", luogo sacro visitato da circa 2.000.000 di pellegrini ogni anno, dove l'architettura si lega con la tradizione; il progetto è stato realizzato in base ad un complesso schema tridimensionale, con l'intento di richiamare la quiete e la sacralità del posto, proponendo un design innovativo e ricercato. I travetti diagonali usati per la struttura, sono stati studiati per poter essere rimossi e riutilizzati. 

Il "Norvegian Wild Reindeer Centre Pavilion", HjerKinn, Norvegia

Norvegian Wild Reindeer Centre Pavilion

( Panoramica della struttura esterna del Norvegian Wild Reindeer Centre Pavilion - Norvegia )

Interno Norvegian Wild Reindeer Centre Pavilion

 ( Interno del Norvegian Wild Reindeer Centre Pavilion in Norvegia )

 

Progettato e ultimato nel 2011 dallo studio Snohetta. Realizzato ai confini del " Dovrefjell National Park, a 1.200 metri di altezza; è un padiglione di circa 75 metri quadrati, esternamente lineare, a forma di parallelepipedo, con un forte richiamo allo spazio circostante; all'interno le forme curve di 10 travi in legno di pino, create usando modelli digitali in 3D e moderne macchine per la fresatura, diventano arredamento, creando una seduta molto speciale per l'osservazione del paesaggio.

Il ristorante " Zmianatematu " nel cuore di  Lodz, Polonia

Interno ristorante zmianatematu

( Interno del ristorante Zmianatematu a Lodz, in Polonia )

             

 

Dettaglio ristorante Zmianatematu 

( Dettaglio dell'arredamento del ristorante Zmianatematu, Lodz - Polonia )

Realizzazione eseguita ad opera dello studio di architettura Polacco Xm3; un edificio di fine 800 sito lungo una delle strade principali del centro di questa città, un tempo simbolo di ricchezza, ed oggi immagine del degrado. Il progetto, creato con un budget limitato, punta a rilanciare il quartiere, e tra una pietanza ed un caffè stimolare la creatività degli artisti locali, proponendo mostre, eventi ed esposizioni. L'accurata scelta dei materiali e dell'arredamento ha portato ad ottenere un risultato strabiliante, una moderna grotta di legno è diventata uno straordinario esempio di riqualificazione architettonica.

"House K" , Stocksund, Djursholm, Stoccolma "

Esterno House k

( House K , Stocksund - Djursholm a Stoccolma in Danimarca - Vista dall'esterno )

Interno House k

( House K - Stocksund, Djursholm - Stoccolma - Danimarca - Vista dell'interno )

Il progetto e la realizzazione sono dello studio Tham & Videgarg Arkitekter ; è un'abitazione privata, creata al centro del terreno di proprietà, su due livelli, al piano terra la zona giorno, al piano superiore la zona notte e per finire il tetto piano che diventa un terrazzo. Il connubio tra l'utilizzo del cemento armato e del legno, innovazione e modernità, rispettando le tradizioni nordiche, con un'attenzione particolare  alle tecnologie e al comfort.

" Haesley Nine Bridges Golf Club House ", Yeoju, Corea del Sud

Hasley Nine Golf Club House Esterno

( Immagine suggestiva dell'Hasley Nine Bridge Golf Club House di Yeoju in Corea del Sud )

 

Hasley Nine Bridges Golf Club House

( Dettaglio della struttura Hasley Nine Bridge Golf Club di Yeoju, Coreal del Sud )

Progetto dello studio Shigeruban Architects Kaci International ; è la dimostrazione delle infinite soluzioni realizzabili con le strutture in legno; 16.000 metri quadrati di campi da golf e relative aree di supporto, suddivisi in tre edifici, proposti con diversi sistemi strutturali e architettonici. Ecologia e tecnologia, incontrano ricerca e sperimentazione, per fondersi in una delle realizzazioni più moderne della Corea del Sud. Il progetto ha vinto la Medaglia d'oro al Premio Internazionale d'Architettura Sostenibile Fassa Bortolo 2010.

"Abbiamo girato il mondo partendo da uno degli elementi più antichi presenti su questo Pianeta, il Legno. Dal Giappone alla Norvegia,dalla Polonia alla Danimarca, fino a raggiungere la Corea del Sud. Ristoranti, Bar, Osservatori, abitazioni private e immensi campi da golf, queste sono solo alcune delle progettazioni realizzate utilizzando come punto di partenza e di arrivo il Legno. L'architettura e l'edilizia, unendo le forze, basandosi sull'ecologia e sulla sostenibilità, sfruttando la tecnologia e rispettando l'ambiente, ci hanno ampiamente dimostrato che le bellezze naturali possono trovare un punto di armonia quasi perfetto con le realizzazioni dell'uomo".

Maria Abbate

pubblicato il 17 Maggio 2013

Articolo letto 3.797 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli