Costruzione di una casa prefabbricata in legno: ecocompatibilità e sostenibilità, i due must green del futuro edilizio

Le case prefabbricate in legno sono ecocompatibili poiché la natura dei materiali da costruzione e l'impiantistica contribuiscono ad innalzare il già alto livello di sostenibilità ambientale. Quali sono le caratteristiche del processo costruttivo delle case prefabbricate in legno? Quali sono i requisiti necessari per l'impiantistica delle case prefabbricate in legno.


Le costruzioni prefabbricate in legno, si sa, rappresentano degli edifici ecosostenibili ed ecocompatibili e tali loro caratteristiche sono dovute sia allo loro struttura, ma anche all'impiego accorto di impiantistica sofisticata e tecnologia all'avanguardia.
Le case prefabbricate in legno, in pratica, rappresentano una soluzione intermedia tra la tradizione e l'innovazione, proponendo un sistema semplice, ma collaudato negli anni, in grado di rispondere a tutte le esigenze di design architettonico, nel totale rispetto dell'ambiente.

DAL LEGNO ALLE PERFORMANCES: L'ECOCOMPATIBILITÀ DELLE CASE PREFABBRICATE IN LEGNO

A molti sembrerà una banalità ridondante, ma repetita iuvant , sostenevano i latini. Il legno è uno dei materiali naturali, impiegati da sempre in edilizia; sin dall'antichità, infatti, l'uomo impiegava il legno lamellare per la costruzione di capanne.
Con il tempo, tali elementari e primitive strutture edilizie andarono perfezionandosi, fino a raggiungere, ai giorni nostri, alte prestazioni, energeticamente performanti.
La nuova generazione architettonica, dunque, non si è limitata alla costruzione di meri edifici in legno, ma li ha arricchiti con soluzioni sofisticate, in grado di incidere limitatamente sull'inquinamento ambientale.
La costruzione di una moderna casa prefabbricata in legno, infatti, consente l'impiego di bassissime emissioni di CO2 nell'atmosfera, in quanto il processo produttivo dei moduli, necessità una minima parte di energia, limitando il carico inquinante.

QUALI SONO I BENEFICI AMBIENTALI DERIVANTI DAI MATERIALI DA COSTRUZIONE IMPIEGATI PER LA COSTRUZIONE DI CASA PREFABBRICATA IN LEGNO ECOCOMPATIBILE?

Per la realizzazione di elementi strutturali tradizionali, con l'impiego dei materiali da costruzione come l'acciaio, il cemento o il laterizio e per il montaggio dei prodotti finiti è previsto un dispendio di energia molto elevato.
Le case prefabbricate in legno, invece, si distinguono dalle altre tipologie di costruzioni edilizie, in quanto, per la realizzazione dei moduli prefabbricati non vengono impiegati sostanze nocive di sintesi, dunque nessun vapore tossico è rilasciato nell'ambiente: le case prefabbricate in legno rappresentano, in tutto e per tutto, delle costruzioni ecocompatibili.

Casa prefabbricata costruita interamente in legno
(Casa prefabbricata costruita interamente in legno)

Il ciclo produttivo delle case prefabbricate in legno prevede l'impiego di poche risorse, in quanto è necessario provvedere esclusivamente al prelievo di tronchi, alla lavorazione degli elementi che servono per comporre la struttura e al trasporto di tutto l'occorrente.
I resti della lavorazione del legno impiegato per la realizzazione dei moduli prefabbricati possono essere sfruttati termicamente (sottoforma di pellet o cippato, ad esempio), oppure reintrodotti nuovamente in natura: anche quando si provvede alla demolizione di una casa prefabbricata in legno, tutte le componenti possono essere facilmente riciclate.
La naturalezza del legno, inoltre, consente di tutelare il microclima interno di un'abitazione, limitando al massimo le emissioni di calore all'esterno.
Un ultimo accorgimento va fatto, dando al legno tutto il merito che gli spetta, in quanto materiale naturale in grado di assorbire dall'aria una grande quantità di CO2, limitando così l'effetto serra: gli edifici in legno rilasciano gradatamente carbonio innocuo, prolungando, nel tempo, l'effetto benefico.

QUALI SONO I REQUISITI COSTRUTTIVI CHE DEVE POSSEDERE UNA CASA PREFABBRICATA IN LEGNO PER ESSERE ECOCOMPATIBILE?

Il rispetto per l'ambiente è uno dei must del nostro futuro e le case prefabbricate in legno sembrano essere i paladini di un impegno senza tempo, contro l'inquinamento edilizio. La normativa al riguardo si fa sempre più ferrea e si accentua sempre di più, mirando ad una totale salvaguardia dell'ecosistema.
Oggigiorno, infatti, con l'acquisto di una casa prefabbricata in legno, si partecipa già ad un movimento ben più vasto di tutela ambientale, tuttavia, per incrementare questo piccolo gesto è possibile anche attenzionare piccoli elementi determinanti, in grado di migliorare sensibilmente le performances dell'edificio.
Un esempio deriva dalla negazione di qualsiasi combustibile fossile: dunque, via il gas, carbone e petrolio! Le case prefabbricate in legno, per essere veramente ecocompatibili, devono, per forza, basare il consumo energetico su fonti rinnovabili.
I più accusano i sistemi che impiegano le forme alternative di energia di avere un costo elevato, non compatibile con un altro genere di risparmio, ovvero quello economico. In realtà, nel tempo, anche quest'ultimo darà i suoi profitti, in quanto la spesa per i comuni gesti quotidiani ( come riscaldarsi o rinfrescare gli ambienti) verrà dimezzata, grazie all'impiego di fonti naturali, completamente gratuite.

Casa prefabbricata in legno perfettamente coibentata, capace di resistere alle basse temperature
(Casa prefabbricata in legno perfettamente coibentata, capace di resistere alle basse temperature)

Per il riscaldamento di una casa prefabbricata in legno, ad esempio, le forme di riscaldamento più adatte potrebbero essere i camini, le caldaie e le stufe a biomasse, in quanto esse impiegano legna e derivati vegetali, rinnovabili, sostenibili, acquistabili a basso costo.
Le case prefabbricate in legno rappresentano costruzioni sofisticate, altamente performanti, dunque, è indispensabile ottimizzare l'impiantistica, senza ricorrere a sovradimensionamenti inutili: la progettazione degli impianti deve mirare al raggiungimento di un punto ottimale tra i costi di acquisto, di installazione e di esercizio.
Il benessere indoor rappresenta uno dei requisiti essenziali nel determinare il rispetto ambientale outdoor.
Inoltre, le pareti di una casa prefabbricata in legno, devono essere opportunamente dimensionate e coibentate, al fine di non irradiare il caldo d'estate e le temperature fredde d'inverno, garantendo un microclima naturale per tutta la durata dell'anno.
In definitiva, una casa prefabbricata in legno, per essere veramente ecocompatibile deve garantire un consumo limitato di energia, così da dimezzare lo spreco e un progressivo peggioramento nell'inquinamento ambientale.

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello

Articolo letto 700 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli