I container marittimi diventano case: praticità e resistenza all'insegna dell'ecosostenibilità

Da contenitori per il trasporto delle merci via mare a soluzioni abitative confortevoli e sicure. Prezzi contenuti, design innovativo e tempi rapidi di realizzazione per l'evoluzione della "casa del futuro".


L'edilizia ecosostenibile passa anche attraverso il riciclo. Oltre all'impiego di materiali rispettosi dell'ambiente e all'applicazione di tecnologie a favore dell'efficienza energetica, la bioedilizia si traduce anche nel recupero e riutilizzo di strutture costruttive allo scopo di contenere i costi e ridurre gli impatti ambientali

E' il caso dei 'Box4it', container marittimi riciclati e riadattati ai più vari utilizzi, frutto di un ambizioso progetto della società genovese Phoenix International: sfruttando la modularità, resistenza e praticità di queste strutture, l'azienda ligure progetta e realizza soluzioni architettoniche innovative, ecologiche e di design per la costruzione di case ma anche di edifici commerciali, location per eventi e allestimenti in occasione di fiere e manifestazioni.

Presentato al Salone internazionale dell'industrializzazione edilizia che si è tenuto dal 16 al 19 ottobre 2013 alla Fiera di Bologna, il container abitativo di ultima generazione coniuga un'anima 'green' ad un design di tendenza, rappresentando una vera e propria rivoluzione nel campo delle costruzioni. Oltre ad essere personalizzabili e adattabili ad ogni esigenza e destinazione d'uso, questo tipo di strutture sono anche facilmente trasportabili, grazie alla loro modularità. La struttura 'a moduli' permette inoltre di ristrutturare o ampliare l'edificio facilmente, aggiungendo semplicemente uno o più container.

Ecologici, confortevoli e sicuri

I Box4it vengono realizzati riciclando container ISO standard non più utilizzati per il trasporto merci, garantendo dunque il massimo rispetto per l'ambiente. L'interno viene inoltre riadattato consentendo un'abitabilità estremamente confortevole, grazie ai sistemi di ventilazione e all'ottimo isolamento termico e acustico.  

Altra caratteristica è l'elevata sicurezza, di cui queste strutture sono dotate già nella loro 'vita' precedente: l'acciao Cor-Ten che caratterizza le pareti dei container marittimi è infatti estremamente resistente e flessibile, capace di reggere condizioni ambientali estreme. Tutto ciò condito da un design di tendenza, da brevi tempi di realizzazione e da costi decisamente contenuti, che permettono di risparmiare fino al 50% rispetto alle costruzioni tradizionali. Per una struttura di 100 mq, infatti, il prezzo medio si aggira intorno ai 70mila euro. Una soluzione ottimale per chi, in tempi di crisi come quelli attuali, è alla ricerca di una struttura confortevole, sicura ed ecosostenibile a prezzi estremamente competitivi. 

Caratteristiche tecniche

Per la realizzazione dei Box4it vengono utilizzati container Iso standard certificati, bonificati e totalmente riciclabili, dalla portata di 30 tonnellate. I materiali utilizzati sono l'acciaio Cor-Ten (70%) per le pareti e legno compensato marino (30%) per i pavimenti. 

Grazie ad una miscela di pitture non tossiche e l'aggiunta di sfere di ceramica sulle pareti in acciao, si crea un ottimo isolamento termico, che garantisce una dissipazione dell'energia ridotta al minimo e una significativa economia nel riscaldamento. I sistemi di riscaldamento/raffreddamento applicati ai container sfruttano le proprietà dell'accumulazione termica creando così un sistema di regolazione stabile e rispettoso dello sfruttamento delle risorse. 

Case history: il Centro Commerciale di Cavezzo e la Polisportiva di Casalgrande

A seguito del terremoto che nel maggio 2012 ha colpito duramente l'Emilia Romagna, il Consorzio Cavezzo, in provincia di Modena, ha sentito l'esigenza di creare nuovi spazi lavorativi e commerciali, per permettere ai commercianti di riprendere velocemente la propria attività. Da questo progetto è nato 'Cavezzo 5.9 boxshop', il primo centro commerciale italiano realizzato con container abitativi riciclati. 

Per la realizzazione del progetto la Phoenix International ha utilizzato 34 container riciclati, strutturati su due piani: il primo con i negozi, il secondo con le strutture ricettive. Le 12 attività commerciali sono state alloggiate, in base alle necessità, in spazi costituiti da uno o più container affiancati, ciascuno della dimensione di 12 metri. L'interno della struttura è stato coibentato, per garantire il massimo comfort, e le porte sono state sostituite da grandi vetrine. Per la realizzazione del centro commerciale sono stati impiegati solo quattro mesi di lavoro, mantenendo così bassi i costi e rapidi i tempi di produzione

Il centro commerciale di Cavezzo (MO) realizzato con i container marittimi riciclati

(Cavezzo 5.9 boxshop, il centro commerciale realizzato interamente con container riciclati)

Un altro importante e ambizioso progetto che sfrutta le potenzialità dei container marittimi bonificati e riadattati, e su cui l'azienda genovese sta attualmente lavorando, è quello degli ambienti per la Polisportiva di Casalgrande (RE), in cui si allenerà il Sassuolo Calcio. Spazi in cui è necessario mantenere un clima confortevole per gli atleti nonostante i costanti ed elevati tassi d'umidità, oltre a dover rispondere alle specifiche di sicurezza anti-sisma volute dal comune.

Il progetto prevede l'utilizzo di 16 container riciclati, disposti su due piani, con una grande terrazza sovrastante. Nella struttura troveranno spazio quattro spogliatoi, bar, magazzino, infermeria, sala riunioni e sala video.  

Polisportiva di Casalgrande

(Il progetto per la realizzazione della Polisportiva di Casalgrande - Reggio Emilia)

Un'altra realizzazione progettata dalla Phoenix International è stata quella dell'allestimento per l'azienda Vans Off The Wall: nel container sono stati ricreati due ambienti unici e separati, il primo destinato al magazzino e il secondo ad uso accoglienza/rapporto col pubblico. Sui due lati lunghi sono state realizzate due aperture per l'installazione delle vetrine e degli infissi, mentre per l'accesso al magazzino è stata installata una porta interna con serratura di sicurezza.  

(Allestimento per Vans of The Wall)

Le destinazioni d'uso

Tante le possibilità di utilizzo dei container marittimi. Una volta riadattati possono essere sfruttati per: 

- alberghi e ostelli

- complessi residenziali

- biglietterie e casse

- eventi itineranti

- infopoint

- installazioni

- merchandising

- punti ristoro

- sale congressi

- stand pubblicitari

- strutture sportive

I vantaggi

- Progetti chiavi in mano e tempi rapidi di realizzazione

- Costi contenuti e facilità di riadattamento

- Soluzioni abitative ecologiche dal ridotto impatto ambientale

- Isolamento termico e acustico e massimi livelli di sicurezza

Autore

Dott.ssa Elisa Di Mattia

Articolo letto 4.402 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli