Come investire il proprio denaro su una casa prefabbricata su un terreno agricolo o residenziale e affittarla: consigli, informazioni e cosa valutare

Se desiderate investire una piccola somma di denaro e avete l'intenzione di acquistare un'abitazione, un'idea di successo rilevante potrebbe essere l'acquisto di una casa prefabbricata, magari realizzata su un terreno agricolo: ecco come fare per guadagnare sul canone di affitto.


Avete una piccola somma di denaro e sentite sempre più spesso dire che investirla in banca non è fruttifero ma lo è molto di più se si acquista un'abitazione? Ecco, se avete intenzione di investire il vostro denaro nell'acquisto del mattone, una buona soluzione e idea potrebbe essere quella di acquistare o costruire una casa prefabbricata, ma non la solita abitazione costruita su un quartiere residenziale, ma su un terreno agricolo o un terreno ad alta concentrazione di attrazioni turistiche.

In linea generale però è possibile tenersi aperte tutte le possibilità di acquisto o di costruzione ex novo per poter meglio scegliere quella più conveniente al momento sul mercato dei prefabbricati.

Le opportunità di acquisto nel mercato dei prefabbricati

Nel mercato del prefabbricato è possibile trovare numerose offerte acquistabili in contanti e con possibilità anche di un considerevole risparmio: spesso, infatti, il prezzo viene ribassato se la quota viene versata in un'unica soluzione.

Le migliori opportunità riguardano la tipologia di case prefabbricate di piccole o medie dimensioni che solitamente durante la parte dell'anno invernale non vengono utilizzate, ma sono adibite esclusivamente all'uso temporaneo, come il periodo estivo delle vacanze. Di questa tipologia di prefabbricati fanno parte gli chalet e i bungalow - che saltuariamente vengono anche affittati.

L'idea per guadagnare dall'acquisto di una casa prefabbricata: predisporre un canone di affitto

Acquistando a vostra volta un'occasione di casa prefabbricata si può guadagnare dal canone di locazione, che solitamente viene stabilito per settimana, e ammortizzare in poco tempo il costo dell'investimento, cominciando a garantirvi una rendita fissa, soprattutto nei mesi estivi in cui vi è una maggiore domanda; potrete imparare anche a utilizzare dei siti di vendita e affitto in cui inserire il vostro annuncio e aumentare le possibilità di affittare la vostra abitazione.

Considerate, inoltre, che l'acquisto di una piccola casa prefabbricata presenta dei costi iniziali di gran lunga inferiori, per cui il tempo di ammortamento del costo primario, ovvero del vostro investimento, può essere raggiunto in molto meno tempo rispetto all'acquisto di una casa in muratura tradizionale, considerando che, invece, la qualità, le funzionalità e le prestazioni dell'abitazione non sono inferiori, per cui il canone d'affitto della struttura abitativa può permettersi di essere lo stesso di quello di una comune casa vacanze in affitto.

Come si procede per acquistare o installare una casa prefabbricata: come aumentare il valore del vostro canone di affitto

Primariamente abbiamo detto che è possibile acquistare direttamente una casa prefabbricata, controllando nei siti delle offerte di vendita o anche presso delle agenzie immobiliari che trattano la vendita di questa tipologia di abitazione, ma è anche possibile scegliere una seconda opzione in cui si può aumentare il valore del vostro affitto futuro: scegliere voi stessi il miglior terreno da acquistare sul quale installare la vostra casa prefabbricata.

In questo caso, è possibile scegliere il terreno che, a vostro avviso, per caratteristiche climatiche, attrazioni turistiche o servizi potrebbe essere maggiormente richiesto dal flusso turistico, permettendovi di costruire o installare in poco tempo una casa prefabbricata che di lì a poco vi permetterà di affittarla e avere la rendita fissa del canone dovuto. In linea generale, si può affermare che acquistare una casa prefabbricata presuppone un ricavo maggiore della tipologia di prefabbricato installato su un terreno agricolo, VERIFICANDO SEMPRE LA PRESENZA DELLA CONCESSIONE EDILIZIA – teniamo sempre a ricordarlo.

Infatti, sul tema della costruzione di una casa prefabbricata su un terreno agricolo vi sono ancora numerose criticità (ne è un esempio questo articolo apparso sul Fatto Quotidiano) che portano al divieto di costruzione su un terreno non edificabile e senza concessione edilizia, anche se ogni caso di costruzione deve essere valutato in base al Testo Unico per l'edilizia e in particolare l'art. 3, comma 1, lett.e.5 e in base alle disposizioni regionali tipo L.R. Lazio n.38/99 negli art. 54-57 in cui si evince che se il prefabbricato ha la prerogativa di soddisfare esigenze abitative durature, questo deve essere regolarizzato con la richiesta del permesso di costruzione.

ATTENZIONE: Si ricorda, inoltre, che deve SEMPRE esserci compatibilità tra normativa edilizia e urbanistica vigente e il regolamento edilizio: i terreni agricoli sono soggetti alle disposizioni regionali tipo L.R. Lazio n.38/99 che stabiliscono solo per coltivatori diretti e proprietari di fondo di richiedere il permesso di costruzione con limitazioni nella metratura di costruzione dell'edificio in base all'art 55, lettera c, comma 3 - pag 23 - (vedi anche sotto).

Cosa si deve valutare prima di acquistare un terreno e una casa prefabbricata

Prima di acquistare un terreno e una casa prefabbricata, affrontare un investimento con l'obiettivo di affittare l'immobile è necessario valutare semplicemente:

  • la regolare concezione edilizia del prefabbricato;
  • la realizzazione del prefabbricato su un terreno agricolo a norma;

I requisiti: chi può costruire una casa prefabbricata su un terreno agricolo

Il requisito fondamentale per la costruzione di una casa prefabbricata in legno o in muratura su un terreno agricolo è quella di essere un agricoltore o un coltivatore diretto iscritto all'albo.

Se, invece, non siete un agricoltore o un coltivatore diretto, per costruire un'abitazione prefabbricata su un terreno agricolo è necessario sapere che:

  • è possibile costruire un'abitazione di massimo 150-200 mq, collegata all'attività agricola, previo rivolgersi ad uno specialista nel settore dei prefabbricati come un geometra, un ingegnere o un architetto abilitato. Il Testo Unico specifica che "le strutture a scopo edilizio non devono superare il rapporto di 0,025 metri cubi per metri quadri"; "l'indice di edificabilità residenziale deve essere pari a 0,05 metri cubi per metri quadri, fino ad una cubatura massima di 500 metri cubi. Il lotto minimo non può, comunque, essere inferiore ai 5.000 metri quadri".

Alcuni terreni agricoli dispongono di regolamenti edilizi o piani regolatori che prevedono la possibile costruzione di edifici ad uso abitativo, classificati sotto la categoria di manufatti agricoli, (in base al Testo Unico per l'edilizia art.3) in base ai seguenti parametri differenti per comune:

  • su un ettaro di terreno agricolo possono essere costruiti fino ad un massimo di 40-50 mq.

Dopo aver acquistato il terreno agricolo: come procedere per la costruzione della casa prefabbricata

Una volta che si è riusciti ad acquistare il terreno agricolo è necessario:

  • presentare domanda al Comune per l'inizio dei lavori di costruzione. Il Comune ha tempo 6-12 mesi per rilasciare l'autorizzazione (in realtà la normativa è ancora particolarmente problematica nel caso di costruzione di prefabbricato su un terreno agricolo, per cui è sempre meglio consultare un esperto del settore per valutare la fattibilità dell'acquisto del terreno per la successiva costruzione).

Prototipo di casa prefabbricata su zona turistica

(Prototipo di realizzazione di una casa prefabbricata di grandi dimensioni e costruita su due livelli in una zona turistica)

Autore

Dott.ssa Maria Francesca Massa

Articolo letto 9.762 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli