Quali sono i consigli per risparmiare soldi ed energia in una casa prefabbricata in legno?

Tutti i consigli per risparmiare soldi ed energia all'interno di una casa prefabbricata in legno. Le regole comportamentali da assumere per far sì che il risparmio energetico diventi uno dei must fondamentali, da attuare in tutte le abitazioni, a prescindere dal fatto che esse abbiano una struttura in legno oppure no.


Decidere di costruire una casa in legno costituisce già un passo in avanti verso l'obiettivo del risparmio energetico: la struttura prefabbricata e l'impiantistica sofisticata, consentono di abbattere i costi e garantire, al contempo, il rispetto dell'ambiente.
Tuttavia, costruire una casa prefabbricata in legno non corrisponde sempre in un sicuro sistema di risparmio energetico, in quanto, è necessario che gli abitanti conoscano e rispettino le norme comportamentali, al fine di limitare la massimo i costi di luce e gas.

Luci basse all'interno di una casa
(Luci basse all'interno di una casa)

Le regole principali, per far sì che le spese della bolletta energetica siano basse, riguardano soprattutto l'installazione di una particolare tipologia di impiantistica, come anche la potenza e la regolazione della stessa.

È SEMPRE POSSIBILE RISPARMIARE SULLA BOLLETTA DELL'ENERGIA?

Risparmiare energia, in una casa prefabbricata in legno, è possibile e costituisce una pratica molto più semplice ed immediata, favorita dalla struttura edilizia adeguata.
In realtà, risparmiare sulla bolletta di luce e gas è una pratica abitudinaria che và rispettata a prescindere da quale sia la natura della struttura edilizia: risparmiare energia, infatti, rientra in pratiche comportamentali fondamentali, in grado di intervenire positivamente anche sull'ambiente, limitando le emissioni e il riscaldamento dell'atmosfera.

Calorifero scoperto per non impedire il riscaldamento domestico
(Calorifero scoperto per non limitare il riscaldamento domestico)

Qui di seguito, si forniscono tutte le informazioni necessarie per fare in modo di limitare al massimo le bollette e incrementare il risparmio energetico di una casa prefabbricata in legno a basso consumo; in realtà, tali prescrizioni sono valide per qualsiasi tipologia di abitazione o edificio, in quanto costituiscono regole pratiche da mettere in pratica nella propria quotidianità.
La coscienza green, infatti, dovrebbe appartenere ad ognuno, a prescindere dal fatto d possedere o meno una casa a basso consumo.

QUALI SONO LE REGOLE COMPORTAMENTALI PER RISPARMIARE SOLDI ED ENERGIA IN UNA CASA PREFABBRICATA IN LEGNO?

Al fine di risparmiare sulla bolletta di luce e gas è indispensabile mettere in pratica una serie di regole comportamentali e accorgimenti pratici, quali i seguenti:

  • valutare sempre se è il caso di preferire l'installazione di una caldaia con una potenza ridotta, dal momento che una casa prefabbricata in legno gode già di una propria autonomia;
  • installare una centralina che serva per la regolazione della temperatura interna, in modo tale da programmare il riscaldamento e il raffrescamento dell'abitazione solamente durante le ore previste dalle proprie necessità (evitare di riscaldare l'ambiente durante le ore notturne);
  • installare per ogni calorifero le valvole termostatiche;
  • liberare periodicamente i termosifoni dall'aria che dall'interno ostacola il riscaldamento;
  • non creare un notevole sbalzo termico tra la temperatura interna ed esterna all'appartamento, impostando il riscaldamento ad un massimo di 19/21°C;
  • durante le stagioni estive, assicurarsi sempre di coprire gli infissi con le tapparelle, così da limitare che i raggi solari incidano sul riscaldamento degli ambienti;
  • al contrario, invece, durante le stagioni invernali, è opportuno limitare la dispersione del calore interno, avendo cura di chiudere sempre le finestre e di lasciare scoperti gli infissi, soprattutto durante le ore più calde;
  • fare aerare gli ambienti non più di 15 minuti al giorno, preferendo impiegare un sistema di ventilazione meccanica controllata per consentire il riciclo d'aria;
  • limitare al massimo l'uso dei condizionatori, sfruttando il riscaldamento naturale del sole (grazie al particolare effetto serra creatosi all'interno dell'abitazione prefabbricata in legno) e i rimedi di copertura, per ostacolarne l'influsso dei raggi solari;
  • lasciare liberi i termosifoni da mobili e tende;
  • chiudere le stanze non utilizzate, cosicché il calore non si disperda;
  • effettuare periodici controlli alla caldaia, al fine di verificare l'efficienza dell'impianto;
  • usare gli elettrodomestici durante le ore serali, limitare al massimo l'impiego di acqua calda, se non nei momenti di reale necessità e non lasciare televisori e stereo in stand-by;
  • installare i regolatori di illuminazione per impostarli a seconda della necessità e dell'uso;
  • acquistare elettrodomestico a basso risparmio energetico.
Autore

Dott.ssa Sara Tomasello

Articolo letto 397 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli