'Sterminata bellezza', al concorso di Legambiente premiata anche una scuola in legno

Tra i vincitori del concorso Sterminata Bellezza di Legambiente c'è anche una scuola di Schio, premiata per la costruzione di un'aula polivalente in legno.


C'è anche una scuola in legno tra i vincitori del Premio "Sterminata Bellezza", concorso istituito da Legambiente in collaborazione con il Consiglio nazionale degli Architetti, Comleco e Symbola. Un'iniziativa ideata dall'associazione ambientalista per premiare quelle soluzioni che contribuiscono a valorizzare le bellezze dell'Italia. Ad essere premiato quest'anno nella categoria "Bellezza degli oggetti" è il Consorzio Legno Veneto, per il progetto "Una scuola con le radici", consistente nell'ampliamento di un istituto scolastico di Sant'Ulderico, frazione di Schio (Vicenza).

Una scuola con le radici

Il progetto ideato dal Consorzio Legno Veneto consiste nell'ampliamento della scuola elementare Giovanni XXIII di Schio, mediante la costruzione di un'aula polivalente realizzata per far fronte alla necessità di ospitare circa 60 bambini di una scuola che fino a qualche anno fa rischiava di chiudere e che è riuscita a trasformarsi in "scuola ambientale" ponendo in primo piano i temi dell'ecologia e l'importanza pedagogica del rapporto tra i bambini e la natura. La struttura, inaugurata lo scorso aprile, è stata realizzata utilizzando il legno come materiale strutturale e rispondendo ai criteri di sostenibilità, tracciabilità e risparmio energetico

Chilometro zero, sostenibilità ambientale e risparmio energetico sono i tre pilastri sui quali si è fondato questo progetto scolastico. La struttura di circa 80 metri quadri è stata interamente realizzata con legno di abete locale certificato Pefc, proveniente dalle foreste dell'altopiano di Asiago, così come sono locali le aziende appartenenti al Consorzio Legno Veneto che hanno contribuito alla realizzazione dell'intero progetto, dalla segheria Tc Tamiozzo (fornitrice del legname) alla Fbe Woodliving, che si è occupata della costruzione della struttura in legno mediante il sistema costruttivo MHM, che prevede l'abbinamento della parete in legno con finiture interne ed esterne in muratura, le cui pareti in legno sono realizzate con strati incrociati di tavole, uniti tra loro con chiodi in alluminio senza alcun utilizzo di collanti. 

L'ampliamento della scuola elementare Giovanni XXIII di Schio

(L'aula polivalente della scuola elementare Giovanni XXIII di Schio. Foto da www.comune.schio.vi.it)

Grazie alla valorizzazione di quei saperi e di quelle conoscenze legate al settore della gestione delle foreste e della lavorazione del legno, si è potuto sviluppare un progetto che ha saputo mettere quelle competenze a disposizione della comunità locale, creando un prolifico meccanismo di crescita economica, sociale e culturale dell'intero territorio, il cui valore è stato riconosciuto dal comitato scientifico del concorso Sterminata Bellezza, che ha voluto assegnare a questo istituto scolastico il primo premio nella sezione "Bellezza degli Oggetti".

Il premio di Legambiente

Istituito per premiare progetti e iniziative intraprese per promuovere e valorizzare le bellezze dell'Italia, il concorso di Legambiente è stato suddiviso in due in due sezioni, dedicate rispettivamente ai progetti già realizzati (Sezione "Generatori di  Straordinaria Bellezza"), e alle idee volte alla creazione di bellezza sul territorio (Sezione "Promotori di Straordinaria Bellezza). La consegna dei premi è avvenuta il 25 giugno presso l'Università degli Studi di Camerino (Macerata), durante la seconda edizione del Festival Soft Economy.  

Generatori di Straordinaria Bellezza

Oltre alla scuola in legno, premiata nella categoria "Bellezza per gli oggetti", in questa sezione sono stati premiati dall'associazione ambientalista: il Comune di Caiazzo (Caserta) per l'iniziativa Duorm Carme' ideata per la promozione della raccolta differenziata, nella sezione "Bellezza dei Gesti"; il Comune di Milano nella sezione "Bellezza dei Luoghi" per la demolizione dell'ecomostro Monluè e la riqualificazione del territorio; all'associazione Vo.di.Sca (Voci di Scampia) è andato il premio speciale Bellezza per il progetto Fattorie Vodisca dedicato ai bambini con disabilità. 

Promotori di Sterminata Bellezza

In questa sezione dedicata alle idee e alle proposte innovative per la creazione di bellezza sul territorio, il premio "Bellezza degli Oggetti" è stato assegnato ad Asia Benevento per il concorso Riciclamento-Riciclo in fantasia promotore del riciclo e del riutilizzo dei materiali di scarto come oggetti d'arredo e di design; il premio "Bellezza dei Gesti" è stato assegnato all'associazione 6secondsTO per l'iniziativa Italian Greeters, versione italiana del progetto turistico internazionale Greeters, ideato per sviluppare proposte di accoglienza turistica che pongano in primo piano l'interazione tra residenti e visitatori; per la categoria "Bellezza dei Luoghi" il premio è andato a Legambiente Circolo Silaris e alla Comunità Francescana di Eboli, per il progetto di recupero dell'antica biblioteca del Convento dei Padri Cappuccini di Eboli.

Autore

Dott.ssa Serena Casu

Articolo letto 539 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli