Sunny Hills: lo shop simile a una foresta

L'architetto giapponese di fama mondiale, Kengo Kuma, ha realizzato per una ditta un negozio di ananas a Tokyo, interamente in legno e senza usare chiodi e collanti per tenere insieme le assi. La tecnica usata si rifà a quella antica impiegata per costruire cesti di bambù. Il risultato ottenuto è sorprendente.


Kengo Kuma, architetto giapponese di fama mondiale, si è imposto all'attenzione del pubblico per le sue strutture visionarie, modulate su giochi di ombra e luce e basate su un impiego innovativo del legno e di altri materiali: vetro, bambù, pietra, plastica e metallo. Questi elementi vengono elaborati dalla sua fantasia in strutture dall'incredibile fascino e molto vicine a delle vere e proprie opere d'arte.

L'ultimo edificio, in ordine di tempo, realizzato dall'architetto, si trova nella sua città, a Tokyo e si presenta con un aspetto originale, unico e mai visto fino a questo momento. Studiato per un negozio di ananas, non ha avuto bisogno di vetrine per l'esposizione dei prodotti, in quanto è sufficiente la sua forma architettonica ad attirare la clientela, anche solo per curiosità e un certo interesse a visitare l'interno.

L'esterno del Sunny Hills Shop(L'esterno del Sunny Hills Shop)

Situato in un quartiere residenziale frenetico e popoloso, il Sunny Hills, così si chiama lo shop, è stato costruito esclusivamente in legno e con altri prodotti naturali ed ecologici. Il principio alla base dell'edificazione, quello che Kengo Kuma ha voluto seguire con il suo team, si rifà alla tecnica tradizionale giapponese usata nella creazione dei cesti di bambù.

Il Sunny Hills Shop fotografato di notte(Una bella immagine notturna del Sunny Hills Shop)

Il nome dell'antico sistema è Jiigoku Gumi e consiste, nello specifico, nell'intersecare assi di legno, verticali e trasversali, della medesima lunghezza, senza l'ausilio di chiodi o di qualsiasi altro tipo di collante. In seguito, queste assi vengono sovrapposte le une sulle altre, fino a ottenere una sorta di reticolo. Nel negozio giapponese, tale tecnica ha però subito una modifica, allo scopo di ottenere uno scheletro capace di assicurare maggiore stabilità al palazzo, senza contraccolpi.

L'esterno del Sunny Hills Shop con le assi intrecciate(L'esterno del Sunny Hills Shop dove si nota il gioco di assi intrecciate)

Il cambiamento riguarda l'inclinazione data agli elementi in legno e le dimensioni. Le travi, di 5.000 metri in tutto, sono state montate ad angoli di 30° e 60° (di contro ai 90° classici). Alcune, poi, hanno una lunghezza inferiore rispetto alle altre. Ciò comporta una riduzione della linearità complessiva dell'opera. L'intreccio, realizzato con un lavoro attento e complicato, conferisce alla struttura una forma indefinita quanto quella di una nuvola.

Gli ambienti si presentano caratterizzati da una serie di cavità, simili alle sfaccettature di un diamante, dalle quali penetra la luce naturale. In tal modo, ogni spazio risulta ampiamente illuminato.

L'interno del negozio(Interno del Sunny Hills Shop)

Il Sunny Hills Shop si snoda su tre piani, ha un'ottima staticità e il legno, lasciato totalmente a vista, è stato sottoposto a un trattamento ignifugo, in virtù del quale riesce a resistere al fuoco. Chi si trova a muoversi nelle varie stanze, ha la sensazione di camminare in mezzo a un bosco, con i raggi del sole che filtrano tra i rami degli alberi, in questo caso rappresentati e imitati dalle travi incrociate.

Sala interna del Sunny Hills Shop(Sala interna del Sunny Hills Shop)

La suddivisione interna è stata concepita per svilupparsi verso l'alto. Quindi, l'ingresso, al piano terra, è un semplice luogo di passaggio, teso ad accogliere la clientela. Al primo piano, si trova il vero e proprio shop, con i vari prodotti esposti e da acquistare e una cucina. Continuando a salire, al secondo piano sono stati collocati i servizi igienici, gli uffici e una grande sala per organizzare incontri, conferenze, presentazioni. All'ultimo piano, invece, i visitatori accedono a una splendida terrazza, pensata come una sorta di radura, al centro di una natura lussureggiante e folta.

Le scale che conducono ai piani superiori del negozio(Scalinata che conduce ai piani superiori del negozio)

I pavimenti dello shop e della sala eventi sono costituiti da piastrelle di sughero, un materiale rigorosamente ecosostenibile. Il reticolo di assi prosegue per tutti i piani. I componenti di arredo scelti, infine, sposano un concetto di interior design minimalista ed essenziale, volto a non distogliere troppo l'attenzione dall'architettura dell'edificio, unica e sola protagonista. E sempre per restare in linea ad una filosofia ecologica, a salvaguardia dell'ambiente, i mobili sono in legno.

Kengo Kuma ha voluto, secondo quanto ha dichiarato, dare vita "ad una foresta nel centro della città". E a giudicare dal risultato, è perfettamente riuscito nell'intento.

Fonti
Architettura ecosostenibile
Architetture
Dezeen magazine

Foto
Dezeen magazine 

Autore

Dott.ssa Elisabetta Rossi

Articolo letto 210 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli