Upcycle House: in Danimarca la casa si fa con i materiali di recupero

Lo studio danese Lendager Architect ha realizzato la Upcycle House, la prima abitazione costruita interamente con materiali di recupero. Il progetto, concluso in meno di un anno, ha portato il concetto di riciclo creativo al suo massimo sviluppo.


In tema di riciclaggio di materiali, risparmio energetico e rinnovabili, la Danimarca si colloca al primo posto. Lo studio Lendager Architect, infatti, ha realizzato la Upcycle House, un'abitazione costruita interamente con prodotti di recupero.

Il progetto, iniziato nel maggio dell'anno scorso, è stato ultimato nell'arco di circa sette mesi, in partnership con Realdania Byg Foundation. La casa, sita a Nyborg, rappresenta il massimo esempio di upcycling, il nuovo tipo di riciclaggio che converte i materiali di scarto non in sottoprodotti, come avviene nel normale recycling (il riciclaggio comunemente conosciuto) ma in materiali nuovi o di più alto valore.

Upcycle House vista esternamente(Upcycle House vista esternamente)

Nel caso della Upcycle House i progettisti hanno tenuto in considerazione alcuni indicatori fondamentali:

  • riduzione delle emissioni di anidride carbonica;
  • ottime prestazioni;
  • poca manutenzione;
  • ricorso a materiali in loco, ovvero tutti a chilometro zero, allo scopo di ridurre i tempi di reperimento, i costi per il trasporto e l'impatto ambientale.

Upcycle House vista dal retro(Retro della Upcycle House)

In linea a questi tempi di crisi, il budget a disposizione dei lavori è stato ristretto. L'investimento si è aggirato intorno ai 134 mila euro. Ciò ha spinto gli architetti a sfruttare al massimo il concetto di recupero e a dimostrare la possibilità di edificare una struttura ecosostenibile adatta a tutte le tasche, anche a chi non ha una grossa disponibilità economica. Non solo, il principio alla base della Upcycle House è quello di ottenere una riduzione dei consumi energetici e degli altri costi fissi di solito sostenuti negli alloggi tradizionali.  

Cucina della Upcycle House(La cucina illuminata naturalmente della Upcycle House)

In virtù di questo, tale casa segue la filosofia della Passive House. Essa è una struttura concepita per mantenere al suo interno una temperatura costante e adeguata sia durante la stagione fredda che nel corso di quella calda. Questo permette un notevole risparmio in termini di riscaldamento e raffrescamento.

Scendendo ora nel dettaglio della costruzione danese, le pareti sono state sottoposte a una corretta coibentazione, ovvero sono state isolate termicamente tramite giornali convertiti in lana di carta. Per i muri a secco l'impresa ha utilizzato gesso riciclato rivestito all'esterno con la Richlite, un materiale derivante sempre da carta recuperata. Sul terreno è stato, invece, applicato un altro tipo di isolante naturale proveniente dal riciclo di bottiglie di vetro altrimenti destinate a diventare rifiuto.

Interno della Upcycle House(Interno della Upcycle House)

Sempre in tema di upcycling, la struttura portante è composta da un paio di container marittimi, usati in passato per il trasporto merci e liberati da ruggine e sporco. Vecchie lattine di birra hanno, a loro volta, fornito l'alluminio necessario alla costruzione del tetto formato da lastre trapezoidali.  

La superficie complessiva dell'abitazione è di 130 mq così ripartiti: quattro camere da letto, un bagno, un'ampia sala, una cucina, una serra e una veranda. Si tratta, dunque, di una vera e propria residenza unifamiliare adatta per famiglie con bambini ma anche per rispondere ad esigenze di altro tipo, come quelle di gruppi di ragazzi che decidono di voler condividere la propria casa.

Dettaglio dei pavimenti nella Upcycle House(Dettaglio dei pavimenti riciclati nella Upcycle House)

Agli occupanti è garantito il massimo comfort anche a livello di superfici interne. La pavimentazione, infatti, distribuisce una piacevole sensazione di calore, dovuta al ricorso al legno e plastiche riciclate, anziché alla pietra.

Le vetrate, presenti nei vari ambienti, garantiscono una buona ventilazione e lo sfruttamento della luce naturale nelle ore diurne. I sistemi di ombreggiamento, invece, montati su di esse, consentono la protezione della casa dall'irraggiamento solare durante l'estate.  

Veranda della Upcycle House(Veranda della Upcycle House)

L'efficienza energetica è ulteriormente assicurata dall'installazione di un impianto fotovoltaico, destinato a produrre l'energia elettrica necessaria. In aggiunta, l'abitazione è stata dotata di un sistema per il recupero delle acque piovane, opportunamente depurate prima di essere reimpiegate.

La Upcycle House ha, dunque, soddisfatto ampiamente gli standard ecosostenibili richiesti dal settore della bioedilizia, quelli estetici grazie al design moderno e quelli economici per via della spesa iniziale ridotta e del successivo taglio alle bollette degli occupanti in virtù dei principi passivi su cui si basa e dello sfruttamento attivo delle energie pulite. 

Fonti
Casa&Clima 
Rinnovabili.it
e-gazette.it
Lendager Architect

Foto
Lendager Architect 

Autore

Dott.ssa Elisabetta Rossi

Visualizza l'elenco dei principali articoli