Case prefabbricate a catalogo

Il mercato italiano si apre alle case prefabbricate a catalogo e queste accolgono il suo stile e la sua eleganza e si adeguano alle richieste della committenza. Quali sono le caratteristiche di questa nuova tipologia di abitazione?


Scegliere la struttura della propria casa, semplicemente sfogliando un catalogo, sicuramente è una novità per il cliente italiano, abituato, com'è, a impostare la progettazione dell'abitazione su personalissime indicazioni ed esigenze, semmai riviste insieme ad un tecnico delle costruzioni.

Inoltre qualsiasi pratica edilizia standard va presentata presso l'ufficio competente e la procedura di approvazione è tutt'altro che snella, a differenza di quanto accade, ad esempio, in Nord Europa, nonostante al progetto siano comunque applicate severe normative.

Casa in legno da catalogo

(Casa in legno da catalogo)

Talvolta, inoltre, molti progetti pensati per una costruzione in cemento, vengono riadattati ad una struttura prefabbricata in legno, generando così un inutile spreco di denaro per la riconversione e non sempre ciò è possibile.

I PRO PER LE COSTRUZIONI A CATALOGO

Tuttavia, le case prefabbricate a catalogo sono un'alternativa più che valida alle costruzioni standard, che non deve essere scartata a priori, semmai seguita da un tecnico specializzato che guidi la scelta del modello più adatto.

Nel caso delle case prefabbricate a catalogo, è possibile affidare la presentazione del progetto alla stessa ditta impegnata nel montaggio dei moduli. Essa stessa, infatti, si occuperà di indirizzare burocraticamente tutti i passaggi della costruzione, dalla progettazione sino al rilascio della concessione edilizia, nonché della direzione lavori e della sicurezza sul cantiere.

Queste case catalogo, come tutte le costruzioni prefabbricate, bilanciano il prezzo di listino con una progettazione orientata al risparmio energetico. La bioarchitettura si allea alle esigenze del committente e un buon progettista si fa garante di una struttura con minime dispersioni termiche, funzionalmente ed esteticamente piacevole, personalizzabile in funzione alle esigenze e ai vincoli morfologici od urbanistici del sito.

COME È COSTRUITA UNA CASA PREFABBRICATA A CATALOGO?

Osservando la pianta di una casa in legno a catalogo, si noterà una certa standardizzazione nella struttura. La forma semplice e compatta, in realtà è studiata appositamente al fine di evitare la dispersione termica all'interno dell'edificio e all'esterno.

Pianta di una casa prefabbricata in legno

(Pianta del piano terra di una casa prefabbricata in legno)

La regolarità nella suddivisione strutturale si ritrova anche nella disposizione dei locali che vengono orientati secondo gli apporti solari: le stanze di soggiorno vengono rivolte a sud e quelli di servizio, ovvero le scale, i bagni, i ripostigli, a nord.

Inoltre, a sud ritroviamo anche la presenza di ampie vetrate al fine di permettere l'irraggiamento solare durante i mesi invernali. Durante i mesi estivi, invece, le stesse, vengono schermate per mezzo di sistemi frangisole, di contro nelle facciate rivolte a nord si evitano i fori.

LO STILE ITALIANO DEL CATALOGO

A volte (soprattutto noi italiani), non si accetta che la propria casa si fondamentalmente un manufatto seriale, magari uguale ad altre abitazioni si preferisce che essa, seppur prefabbricata, appaia unica e personalizzata. Si pensa, sostanzialmente, che da un catalogo non possa fuoriuscire un edificio adeguato alle proprie esigenze, così si finisce per scartare a priori le case prefabbricate su catalogo. In realtà la standardizzazione, come abbiamo visto, deriva dalla necessità di ottimizzare sia l'efficienza energetica, sia il prezzo per tutte le costruzioni.

Disegno grafico casa prefabricata in legno

Il catalogo delle case prefabbricate sta pian piano mutando avvicinandosi, sempre di più ai gusti italiani. Infatti, se prima, l'importanza era data elusivamente al posizionamento, più o meno labile, dei moduli prefabbricati, adesso, le aziende mirano ad assecondare le esigenze più diffuse della clientela, presentando una vasta gamma di monopiano, ma anche multipiano e plurifamiliare, accontentando i tagli e gli stili adeguati alla committenza.

Sempre più made in Italy è dunque lo stile, tendenza che mostra il mercato delle case prefabbricate in continua espansione. Le aziende, così facendo, vengono incentivate ad ampliare le loro proposte e a concentrarsi sul nascente mercato italiano, sulle sue esigenze estetiche e funzionali.

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello

Articolo letto 6.143 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli