Dal piano interrato alla platea: un viaggio nei bassifondi delle case prefabbricate

Piano interrato? Meglio evitarlo, ma decidere di costruire in moduli prefabbricati in legno risulta sempre vincente. In tutti gli altri casi, è meglio ricorrere ai rimedi, un esempio sono i locali seminterrati. Platea? Bisogna ricorrere a specialisti e tecnici del settore e costruirla in cemento armato.


Quando si sceglie di costruire una casa prefabbricata in legno bisogna fare i conti con una serie di cose che vanno dalla progettazione accurata al montaggio professionale. In base alle dimensioni del lotto su cui dover fabbricare e alla disponibilità di volume urbanistico da poter occupare si procede con la progettazione del numero di piani da edificare e se è necessario costruire un piano interrato o una semplice platea.

Solitamente, si evita di costruire un piano interrato quando vi è una grande disponibilità di volume, poiché è più igienico sviluppare l'edificio in altezza. Come tutti sanno, gli ambienti realizzati sotto il livello del suolo risultano molto poco illuminati, risentono di una cattiva aereazione e inevitabilmente, il contatto diretto con il suolo provoca una certa quantità di umidità che, qualora fosse possibile, è meglio evitare.

PIANI INTERRATI E SEMINTERRATI

Assodato il concetto che la mancanza di volume spinge inevitabilmente a ricorrere ad un piano interrato, soffermiamoci sulla parte relativa alla spesa economica, ai vantaggi, agli svantaggi e ai rimedi.

Le esigenze abitative di ogni famiglia e di ogni casa possono costringere gli abitanti a richiedere la costruzione di un piano interrato per riservarlo alle funzioni tecniche come la lavanderia, spazi di servizio o ancora dedicarlo alla realizzazione di un locale tecnico, ad esempio nel caso di un'autorimessa. Va da se che costruire un piano interrato richiede uno sforzo economico sicuramente maggiore rispetto a quello previsto per una semplice platea di fondazione, ma come abbiamo visto, talvolta, esso può costituire una scelta forzata per alcune case prefabbricate.

Vari prospetti di un'abitazione nei quali è possibile vedere la realizzazione del piano interrato

(Vari prospetti di un'abitazione nei quali è possibile vedere la realizzazione di un piano interrato)

Inoltre, per migliorare le qualità abitative di un piano interrato è possibile inserire delle intercapedini per limitare il contatto diretto con i muri e impiegare il cemento armato, come isolante termico a mo' di cappotto interno: questo, se da una parte, protegge il piano interrato da possibili infiltrazioni, dall'altra parte ne ridimensiona lo spazio disponibile, poiché le pareti perimetrali verranno ristrette verso l'interno.

Quando si costruisce un piano interrato, inoltre, bisogna sempre prevedere anche una rampa di scala che lo colleghi al piano superiore e questo comporterà una scomodità ulteriore, soprattutto se l'edificio si snoda su più piani.

La difficoltà di ricavare un piano interrato è soprattutto una caratteristica delle zone di pianura nelle quali risulta difficile procedere ad uno scavo nel suolo a causa della presenza di falde acquifere.

Esempio di piano interrato

(Esempio di piano interrato)

Tuttavia, scegliere di ricorrere ad un piano interrato non è sempre una pessima idea, soprattutto quando esso viene costruito con moduli in legno prefabbricato. Le grandi caratteristiche e prestazioni delle pareti prefabbricate, comprese di coibentazione e sistemi all'avanguardia di isolamento, consentono di proteggere l'intera struttura edilizia, garantendo una massima resa contro l'umidità e le eventuali infiltrazioni.

PIANO SEMINTERRATO

Un'alternativa al piano interrato, è costituita da un locale seminterrato, ovvero quando si decide di rialzare il piano di accesso di un'abitazione. In questo caso si presenta una medaglia dallo doppia faccia, perché, se da una parte si trova un rimedio al piano interrato, dall'altra si rischia di appesantire il carico di volume delle fondazioni, come anche stravolgere la sistemazione di un eventuale giardino, con vincoli di rampe di accesso, non facilmente gestibili.

PLATEA DI FONDAZIONE

Qualora, invece, il lotto sul quale edificare e il volume disponibile, permettono di procedere con la costruzione di una platea di fondazione, l'edificio ne acquisterà in salute. Una platea costruita con criterio, infatti, non permetterà all'umidità di raggiungere l'edificio, eviterà che l'acqua si ristagni e tutti i locali dell'edificio, in questo modo, godranno di un'ottima illuminazione, aereazione e isolamento termico; inoltre gli spazi interni risulteranno più comodi, grazie proprio al piano in meno; infine, la platea richiede un costo minore rispetto ad un piano interrato e, va ricordato, è preferibile realizzarla in cemento armato.

Fondazioni in camento armato

(Fondazioni in cemento armato)

In mancanza di un piano interrato, inoltre, l'autorimessa potrà essere ricavata costruendo un box prefabbricato in legno, posto lateralmente alla casa, non per forza delle stessa altezza dei piani, ma senza dubbio fornito di una coibentazione a regola d'arte.

La realizzazione della platea deve essere obbligatoriamente eseguita da una ditta specializzata e al termine di lavori un tecnico del mestiere dovrà effettuare tutti i rilevamenti necessari al fine di garantire che le fondazioni della casa siano costruite rispettando la normativa antisismica in vigore, procedendo anche con un'approfondita indagine geologica del terreno al fine di valutare la dimensione statica del terreno.

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello

Visualizza l'elenco dei principali articoli