I condomini prefabbricati in legno: pannelli X-lam ed edifici di legno dai 4 ai 9 piani con proprietà antisismiche

Sono appena sorti a Milano, nel quartiere di housing sociale in via Cenni, quattro innovativi condomini di nove piani ciascuno realizzati completamente in legno sfruttando la tecnologia costruttiva dei pannelli XLAM di elevate prestazioni tecniche, meccaniche, alto isolamento termico.


Il progetto di un condominio il legno promosso da Polaris Investment Italia Sgr in collaborazione con Fondazione Housing Sociale (Cariplo), in sinergia con la Regione Lombardia e alcune Fondazioni private nasce con l'obiettivo di creare un programma di interventi finalizzati alla realizzazione di strutture abitative che seguono la logica del mix abitativo inserito in un testo legislativo proprio dalla Regione Lombarda. Grazie alla Rossiprodi Associati, il progetto di realizzazione di edifici in legno su più piani verrà realizzato con costi particolarmente competitivi sul mercato.

Ciò che caratterizza maggiormente la costruzione di condomini interamente in legno con pannelli X-Lam è l'altezza che raggiunge un limite minimo di 4 piani fino ad arrivare a 9, tramite una tecnologia in Italia ancora poco conosciuta e ancora in via di sperimentazione, ma che ha interessato numerosi interventi di edilizia residenziale, per ora solo di piccola scala e per soli singoli privati, ma in continua crescita e ne sono la prova l'esempio di condomini in legno realizzati in medie dimensioni proprio a Milano.

Anche l'iter burocratico per le richieste di autorizzazioni e avvio dei lavori è diventato più breve grazie al decreto "Salva-Italia" del 6 dicembre 2011, il quale ha permesso la realizzazione di edifici o condomini in legno di grandi dimensioni di altezza superiore ai 4 piani, saltando la procedura di richiesta dell'autorizzazione da parte del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

La tecnologia dei pannelli X-LAM per la realizzazione di condomini in legno

La tecnologia dei pannelli X-LAM utilizzata per la realizzazione degli innovativi condomini in legno è costituita dall'utilizzo di pannelli in legno a strati incrociati, dotati per questo di una struttura molto leggera, di rapido assemblaggio, ma di elevate prestazioni meccaniche, tecniche e di sicurezza anche sui territori ad elevato rischio sismico.

L'esempio più recente di realizzazione di edifici realizzati con pannelli in legno X-LAM è il Progetto C.A.S.E, studiato e progettato all'Aquila nel 2009 per ricostruire in breve tempo le strutture abitative per le popolazioni colpite dal grave disastro sismico. I pannelli XLAM si caratterizzano per l'elevata potenzialità nella possibilità di prefabbricazione di ogni elemento costruttivo, lasciando al cantiere il solo intervento di montaggio e fissaggio dei diversi elementi di cui è costituito l'edificio abitativo in legno.

Le maggiori prestazioni meccaniche e tecniche dei pannelli X-LAM sono dovuti agli spessori minori rispetto ad un pannello tradizionale, che variano dai 16 ai 35 mm, caratteristica che permette la realizzazione di una struttura abitativa con ambienti che presentano un elevato isolamento termico senza intervenire con l'esecuzione di lavori come il cappotto termico, ideale per conservare una temperatura costante in tutti gli ambienti della casa, sfruttando le proprietà termiche e isolanti del legno.

Il condominio in legno di 9 piani realizzato nel quartiere di Milano di via Cenni: ecco le "Torri Residenziali"

I condomini realizzati in legno sotto la direttiva del Progetto C.A.S.E. presentano un aspetto similare alle strutture abitative realizzate in legno, in cemento o in calcestruzzo, perfettamente integrabili a ogni contesto abitativo sia urbano che cittadino, riducendo l'impatto visivo.

La progettazione e la realizzazione di edifici con pannelli in X-LAM sono previste in crescita in Italia e in fase di ricerca e studio, anche se numerose aziende si sono proposte di cimentarsi nella costruzione di queste nuove strutture soprattutto per abbattere tempi di realizzazione, impatto ambientale e aumentare le prestazioni energetiche dell'edificio: un esempio rilevante è proprio quello dei condomini a 9 piani di Milano, chiamati anche Torri residenziali.

Gli edifici realizzati con pannelli X-Lam avranno un costo di poco meno di mille euro al mq, vantando la realizzazione di 124 alloggi firmati dallo studio di Firenze Rossiprodi Associati, il quale aveva vinto il concorso nel 2009. I 124 alloggi in classe A presentano un'altezza di circa 20 metri e verranno messi in affitto e in vendita, avendo già ottenuto l'autorizzazione parere positivo dal Consiglio superiore dei lavori pubblici e dei Vigili del Fuoco.

Il cantiere di realizzazione e costruzione è stato dato in appalto all'Ati di Treviso costituita dalla Carron e dalla Service Legno, importanti imprese di costruzioni generali. La progettazione, invece, è stata coordinata dalla società Tekne, portando avanti un progetto che avvia la creazione di vere e proprie torri in legno, con scale e vano ascensore interamente il legno, con la collaborazione dell'ingegnere Andrea Bernasconi, docente di costruzioni in legno nella Scuola di ingegneria di Yverdon, in Svizzera, e membro del gruppo di progettazione, che ha avuto il ruolo di curare la progettazione strutturale della costruzione.

Il video informativo del CNR-INVALSA: la valorizzazione del legno

Il video seguente, a cura di Sistema Casa, mostra e spiega le potenzialità antisismiche di un'abitazione o del condominio che si sviluppa in altezza dai 3 ai 7 piani, mettendo in evidenza come il Progetto Sofie abbia incrementato gli studi legati alla tecnologia dei pannelli portanti X-LAM, la sua realizzazione con multistrato a 90 gradi, e abbia favorito la realizzazione di abitazioni su più piani di elevate prestazioni meccaniche, tecniche e di isolamento termico, con costi competitivi sul mercato.

Per verificare le reali potenzialità antisismiche del condominio, gli edifici vengono ricostruiti su scala reale (21-28 metri): il sistema del legno X-LAM presenta numerose risorse nella resistenza del solaio, delle coperture e delle pareti.

I costi di affitto del condominio in x-LAM di 9 piani: 5.000 euro di affitto annuale

Il condominio realizzato in X-Lam comprende 124 appartamenti che verranno affittati a 5mila euro all'anno, con patto di futura vendita, o con prezzi contenuti a canone mensile variabile dai 325-400 euro per un monolocale e dai 685-845 euro per un quadrilocale.

Per chi volesse avere maggiori informazioni sull'acquisto o affitto di una di queste tipologie di abitazioni, consulti il Bando Cenni, in cui sono presenti tutte le informazioni sul come fare richiesta di locazione con patto di futura vendita, o semplice affitto e i soggetti che possono fare richiesta di alloggio.

Tipologia di appartamento nel condominio in X-LAM

Canone di affitto annuale

Canone mensile

Qualsiasi appartamento 5.000 EURO con patto di futura vendita           -
Monolocale 5.000 EURO 325-400 EURO
Quadrilocale 5.000 EURO 685-845 EURO

I test antisismici su un condominio in legno di 9 piani con pannelli X-LAM

Il video seguente mostra in un minuti i test antisismici effettuati sul progetto di costruzione di un condominio interamente realizzato in pannelli di legno X-LAM, a cura del progetto SOFIE a Miki, in Giappone e dell'INVALSA. Inutile dire che il test è negativo: elevate prestazioni di resistenza alle scosse sismiche fino a 7,2 della scala Richter.

Il condominio di legno realizzato con il progetto Sofie avrebbe potuto resistere al terremoto dell'Aquila?

La domanda è sempre la stessa: il condominio realizzato con i pannelli X-LAM studiato e creato dal Progetto avrebbe, forse, avuto qualche possibilità di resistere al terremoto dell'Aquila?

Il direttore del Cnr-Ivalsa e responsabile del progetto Sofie, Ario Ceccotti spiega che: "La differenza tra un valore di 7.2 e uno di 8.9 di magnitudo è di uno a trenta: ovvero l'energia rilasciata dal secondo è trenta volte maggiore. Tuttavia l'azione sismica alla base degli edifici dipende dalla distanza dall'epicentro. Può provocare più danni un terremoto di intensità minore ma più vicino. Almeno a giudicare dalle immagini che ci arrivano dal Giappone sembrerebbe che questo terremoto non abbia fatto molti più danni di quello di Kobe del '95: è stato lo tsunami a provocare il peggio, come mi hanno confermato i miei colleghi giapponesi".

Per ricapitolare i maggiori attori del progetto: aziende, imprese e promotori immobiliari

  • Territorio di realizzazione dei condomini in legno:  Milano, via Cenni con 124 alloggi in affitto e vendita;
  • Imprese: Ati Carron, Service Legno, Gruppo di progettazione Rossiprodi Associati con capogruppo, prog. architettonico, direz. artistica);
  • Azienda Tekne con coordinatore, direz. lavori, coord. sicurezza, strutture e impianti);
  • Borlini & Zanini (progetto delle strutture in X-Lam);
  • D&D per i computi, costi e programma dei lavori;
  • Promotore Fondo Immobiliare di Lombardia - Polaris Investment Italia Sgr.
Autore

Dott.ssa Maria Francesca Massa

Articolo letto 4.522 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli