L'incontro tra bioclimatica e prefabbricazione in legno nella GG Bioclimatic House di Barcellona

Velocità costruttiva, efficienza energetica e bassi costi. La GG Bioclimatic House di Santa Maria de Palautordera (Barcellona) riesce a raggiungere questi risultati grazie al connubio tra prefabbricazione in legno e un attento studio bioclimatico del luogo.


Che la prefabbricazione in legno consenta numerosi vantaggi rispetto alle costruzioni tradizionali è ormai noto. Tempi di realizzazione più veloci, possibilità di mantenere i costi contenuti grazie alla produzione seriale in fabbrica, maggiore controllo della qualità del processo produttivo, uso di materiali naturali e riciclabili e soprattutto grande capacità di realizzare strutture energeticamente efficienti. Quando alla prefabbricazione in legno si affianca anche un attento studio delle caratteristiche bioclimatiche del luogo in cui l'edificio dovrà sorgere i risultati non tardano ad arrivare. 

Un esempio di perfetto connubio tra architettura bioclimatica e prefabbricazione in legno è la GG Bioclimatic House, abitazione realizzata recentemente a Santa Maria de Palautordera, cittadina catalana nei pressi di Barcellona, su progetto dello studio Alventosa Morell Arquitectes. Si tratta di una casa prefabbricata in legno composta da sei moduli scatolari, per un'area totale di 111 mq, per la cui realizzazione i progettisti Josep Alventosa, Marc Alventosa e Xavier Morell hanno ritenuto opportuno effettuare uno studio bioclimatico preliminare che consentisse di adattare la struttura dei moduli abitativi alle temperature e ai livelli di umidità del luogo specifico in cui l'abitazione sorge. 

I moduli prefabbricati in legno della GG Bioclimatic House di Barcellona

(I moduli prefabbricati in legno della GG Bioclimatic House di Barcellona)

Premessa per la realizzazione di questa affascinante abitazione è stato il rispetto di alcune specifiche richieste del committente. Era necessario realizzare una casa con un budget molto limitato, entro stretti limiti di tempo, e con eccellenti prestazioni energetiche. Tali richieste della committenza hanno spinto i progettisti a scegliere l'utilizzo del legno come materiale principale e la prefabbricazione come tecnica costruttiva. Grazie a questa scelta è stato possibile contenere tempi e costi, ottenendo al tempo stesso un incremento delle prestazioni energetiche rispetto alla media delle case tradizionali della zona. Basti pensare che l'abitazione è talmente efficiente sotto il profilo energetico da rientrare nei parametri richiesti da Passivhaus per la certificazione degli edifici residenziali di nuova costruzione.

L'utilizzo della prefabbricazione ha permesso di montare in brevissimo tempo i sei moduli scatolari, arrivati in cantiere già completi di ogni finitura e pronti per il montaggio. Grazie all'utilizzo del legno è stato possibile realizzare una struttura abbastanza flessibile da inserirsi organicamente nell'area di destinazione, senza arrecare disturbo agli alberi presenti nella zona, che oggi fanno da cornice ai sei moduli in legno. 

Pianta della GG Bioclimatic House

(Pianta della GG Bioclimatic House)

I moduli sono disposti intorno ad un'area centrale che può essere sfruttata dai residenti sia in inverno che in estate, vero cuore bioclimatico di questa abitazione. D'inverno, infatti, lo spazio centrale si comporta come un collettore solare, una sorta di serra bioclimatica dalla quale ricavare l'energia termica necessaria al riscaldamento degli ambienti circostanti. In estate, invece, l'area diventa una vera e propria terrazza abitabile con giardino, consentendo anche il raffrescamento e la ventilazione naturale degli ambienti. 

GG BIoclimatic House

(Il legno a vista anche negli interni della GG Bioclimatic House)

Come accade di frequente per le strutture che garantiscono i più elevati standard energetici, anche in questo caso la forma compatta delle strutture scatolari ha consentito di realizzare strutture perfettamente isolate in grado di rispondere ai più stringenti parametri energetici richiesti da Passivhaus. A queste prestazioni si unisce anche una particolare attenzione per la sostenibilità ambientale della struttura, realizzata con materiali naturali, riciclati e di provenienza locale (legno di abete e cellulosa), garantendo in questo modo un'ulteriore attenzione alla sostenibilità ambientale dell'intero progetto.

Il risultato di queste scelte progettuali è stato la realizzazione di una casa prefabbricata bioclimatica in legno, i cui risparmi energetici si aggirano intorno al 70% in meno rispetto ad un'abitazione tradizionale della zona, costruita con materiali naturali, salutari e riciclabili, oltre che con materiali traspiranti in grado di eliminare ogni formazione di condensa. 

Immagini da www.alventosamorell.com - Foto di Adrià Goula

Autore

Dott.ssa Serena Casu

Articolo letto 1.431 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli