Case prefabbricate in legno: in termini di forma esteriore tutto è possibile?

Dal punto di vista estetico ed architettonico in riferimento all'aspetto meramente esteriore si rende possibile la progettazione di una casa prefabbricata in legno senza limiti alla fantasia o bisogna sottostare necessariamente a regole progettuali?


Se la scelta della realizzazione della propria abitazione è orientata verso un edificio prefabbricato in legno, questa andrà certamente a giovarsi del fattore inerente la caratteristica della più assoluta personalizzazione.

Optare per una casa prefabbricata in legno significa infatti poter entare in possesso della possibilità di fornire specifiche strettamente personali ed individuali al progetto per quello che ne riguarda la collocazione su un dato territorio, la scelta dei materiali, la distribuzione degli spazi interni, la scelta e la collocazione degli isolamenti e dell'impiantistica.

Ma per quanto riguarda la forma esteriore, esiste una libertà di progettazione del costrutto senza la costrizione dell'assolvimento di una data soluzione progettuale esteriore oppure bisogna sottostare forzatamente ad un dato stile e a date limitazioni? Vediamo un approfondimento sull'argomento in oggetto.

Esiste una forma fissa standard nell'ambito della progettazione di una casa prefabbricata in legno?

Certamente la risposta, anche sulla base di una casistica ben visibile è no, non esiste una forma imprescindibilmente fissa e standard alla quale rigorosamente attenersi nell'ambito della progettazione della casa dei propri sogni.

Quanto sono fattibili sul nostro territorio abitazioni dalla forma inusuale?

Capita spesso di ritrovare e ricordare immagini particolari di abitazioni dalla forma inusuale. Bisogna tenere conto però che si tratta di strutture prevalentemente realizzate in un contesto estero, quindi sottostanti a realtà urbanistiche internazionali e legislazioni differenti a riguardo del suolo italiano.

La casa Haines Shoe Hause

(La casa a forma di scarpa Haines Shoe Hause situata in Pennsylvania negli Stati Uniti)

Casa prefabbricata in legno capovolta polacca

(Curiosa casa prefabbricata in legno capovolta situata a Szymbark in Polonia)

Negli Stati Uniti ad esempio, la strada intrapresa nell'ambito della progettazione di abitazioni in legno sta andando soprattutto nella direzione di una modernità innovativa e futurista.

Casa prefabbricata moderna di lusso

(Progetto di una casa prefabbricata in legno innovativa)

L'approccio americano alla prefabbricazione in legno parte da presupposti completamente differenti da quelli nostrani e ne dimostra potenzialità architettoniche sicuramente da noi poco sfruttate: la maggior parte delle nostre case in legno appare più come preda di un concetto tradizionale che risente degli standard tipici delle abitazioni nordeuropee, realizzate da un punto di vista esteticamente classico.

Casa prefabbricata in legno classica

(Una casa prefabbricata in legno classica)

In Italia vi è inoltre il problema dell'inserimento di costruzioni prefabbricate in contesti urbani fragili e sottostanti determinati vincoli a riguardo sia dell'utilizzo di determinati materiali che nel rispetto di tipologie locali. Ben poche amministrazioni comunali approverebbero ad esempio il progetto di un edificio rivestito in legno, realizzato con un'ampia parte in vetro e con il supporto di un tetto non spiovente.

Inoltre, sono da tenere bene in considerazione anche fattori climatici ben differenti rispetto a quelli che possono presentarsi su un terrotorio estero.

Libertà a norma di legge

Ideare dunque liberamente la propria abitazione ma rispettare la normativa ed i regolamenti edilizi nazionali, regionali o rispettivi del proprio Comune di residenza: questo è il dualismo indissolubile al quale deve sottostare la progettazione in termini di forma.

Fondamentale dunque è riuscire trovare un punto di incontro progettuale tra:

  • la preferenza personale;
  • l'inserimento nel contesto urbano;
  • le specifiche della natura costruttiva;

Mediando questi vincoli sarà possibile trovare un'adeguata soluzione che vi soddisferà esteticamente rispettando al contempo le tanto rigide quanto giuste norme urbanistiche.

Elisabetta Berra

pubblicato il 30 Aprile 2013

Articolo letto 7.279 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli