La portata delle pareti in legno in una casa prefabbricata

Come un legno che arde, i dubbi sulla presunta leggerezza delle pareti in legno va in fumo. Il corpo unico permette di classificarle come ottime strutture portanti.


Sin dall'antichità in legno è stato largamente impiegato per la costruzione di abitazioni o edifici vari. Oggigiorno, invece, insieme all'incredulità e alla sfiducia sull'impiego delle pareti prefabbricate in legno per le costruzioni, molti quesiti inondano blog e rubriche di esperti sulla capacità che possiedono queste pareti di reggere il peso dei quadri, o di un televisore da cinquanta pollici di ultima generazione o normali pensili.

Struttura di una casa prefabbricata in legno

(Struttura di una casa prefabbricata in legno)

I dubbi potrebbero assalire anche i sostenitori delle costruzioni in muratura. Prendiamo, ad esempio, una tramezza in laterizio che viene semplicemente appoggiata al solaio con la sola funzione di suddividere gli ambienti interni; essa, in realtà ha una portata limitata, ma nessuno si è mai posto il problema di un eventuale cedimento del muro.

CHE COSA SONO LE PARETI IN LEGNO?

Le pareti in legno sono classificabili all'interno delle pareti prefabbricate, in quanto la loro struttura finale, permette un facile assemblaggio di un pannello ad un altro. Esse vengono realizzate con pannelli modulari in legno massello o intelaiato (telai in legno ricoperti di compensato) e la copertura può variare nel colore e nella finitura.

La struttura interna dei pannelli, è costituita da una camera d'aria che permette di introdurre altri materiali che ne aumentano le prestazioni di isolamento acustico e termico, ma anche l'assorbimento dell'umidità, oppure l'inserimento di canaline per impianti vari.

Le pareti in legno, come anche le pareti in cartongesso, in vetro e in pvc, sono impiegate per razionalizzare l'ambiente abitativo nelle zone previste. Esse, quindi, possono essere impiegate o come mura perimetrali, o come pareti portanti o divisorie. Inoltre, le pareti in legno possono essere già predisposte con telai di porte o finestre e strutture aggiuntive, necessarie e previste per un'abitazione. 

Esempio della struttura di una casa prefabbricata in legno

(Esempio della struttura di una casa prefabbricata in legno)

LA FUNZIONE PORTANTE DELLE PARETI IN LEGNO

Le pareti in legno, come già detto, assolvono quasi sempre la funzione portante, dunque vengono strutturate in modo tale da essere in grado di assorbire le forze verticali soprastanti, scaricando il peso alle fondazioni. Ogni dubbio sulla loro presunta inadeguata forza sostenitrice, in realtà, va in fumo, come anche l'idea della presunta leggerezza delle pareti in legno.

La struttura di cartongesso che ricopre il legno massiccio, in realtà non è a sé stante, ma è perfettamente integrata, per mezzo di graffature, agli strati lignei sottostanti; dunque, la parete si comporta come un corpo unico e il peso si ripartisce sull'intera struttura in legno, dimostrando un'elevata portata di carico, che consente di appendere pensili pesanti, quadri, televisore, senza eccessive difficoltà. Ogni carico che viene aggiunto alle pareti è compensato dalla presenza di punti di aggancio, come le viti, i tasselli e i chiodi, che devono garantire un'adeguata resistenza. Proprio per questo, trattandosi di pareti in legno è fondamentale utilizzare viti adatte con un'adeguata lunghezza.

Per i più dubbiosi esiste in commercio un nuovo sistema, chiamato MHM (Massiv - Holz - Mauer) il quale abbina le pareti in legno, con la finitura interna ed esterna in muratura. I materiali, naturali e traspiranti, oltre a garantire le normali prestazioni di una parete in legno, presentano una struttura intelaiata di pochi strati di materiali ma molto resistenti. La parete in legno, infatti, è costituita da strati incrociati di tavole, l'una con l'altra inchiodata, raggiungendo una spessore che varia dagli 11 cm ai 34 cm.

VIDEO - COME SI PRODUCONO LE PARETI DELLE CASE IN LEGNO

NEWS DAI BLOG

All'interno dei blog, gli esperti in pareti di legno, consigliano i novellini sul peso che un comune pannello, rivestito in cartongesso, riesce a sopportare, rivelando, anche con esempi personali, una capacità di sostegno di circa 50 kg che può aumentare allorquando il carico si trova in prossimità di una trave.

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello

Visualizza l'elenco dei principali articoli