È meglio impiegare elementi in legno lamellare o in legno massiccio per la costruzione delle case prefabbricate in legno?

Quali sono le differenze tra gli elementi in legno massello e quelli realizzati in legno lamellare? Quando è opportuno impiegare gli elementi in legno lamellare e quando quelli in legno massello? Tutte le informazioni al riguardo al fine di scegliere correttamente per la costruzione della propria casa prefabbricata in legno.


Oramai, il timore di costruire le case prefabbricate in legno è stato spazzato via dalle informazioni dettagliate che esperti nel settore mettono a disposizioni su internet o su guide specializzate. La sicurezza su questa tipologia di fabbricazione deriva, soprattutto, dal diffondersi di una coscienza green, rispettosa dell'ambiente, sempre più diffusa all'interno del territorio italiano.

Tali costruzioni possono avere livelli qualitativi e di efficienza molto differenti, in base al legno impiegato e all'impiantistica adottata: il fine ultimo, rimane quello di garantire un'abitazione con alte prestazioni sul piano energetico ed ecologica sul piano dei materiai impiegati.

Struttura di un solaio con elementi in legno lamellare
(Struttura di un solaio con elementi in legno lamellare)

La differenza tra le varie case prefabbricate in legno, dipende fortemente dalla natura degli elementi, i quali possono essere realizzati mediante legno lamellare o legno massello. Entrambe le tipologie di realizzazione conferiscono alla struttura in legno precise caratteristiche, dunque, è necessario conoscere a fondo entrambe le tecniche di lavorazione, così da comprendere quale adottare per la propria casa prefabbricata in legno.  

CHE COSA È IL LEGNO LAMELLARE? CHE COSA È IL LEGNO MASSELLO?

Il legno lamellare è un prodotto dell'uomo, impiegato nel nostro paese, orami da parecchi tempo, soprattutto nel settore delle costruzioni in legno. Esso è ottenuto mediante l'incollaggio di varie tavole e con un procedimento industriale che elimina qualsiasi difetto del legno massello.

Le essenze impiegate per la produzione di elementi lamellari, infatti, vengono selezionate accuratamente e private da qualsiasi possibile difetto estetico e strutturale.
Il legno lamellare deriva da una lavorazione precisa e accurata che prevede passaggi all'interno della segheria, ma continua anche con pressatura e incollaggio, al fine di giungere alla realizzazione di un elemento robusto e duraturo. Le dimensioni degli elementi in lamellare possono essere varie, in quanto, essi possono essere modellati in base alle esigenze e all'estetica ricercata.

Struttura esterna con elementi in legno massello
(Struttura esterna realizzata con elementi in legno massello)

Il legno massello, invece, è ottenuto mediante la lavorazione del tronco di un albero, dunque, in perfetta armonia con il principio ecologico delle case prefabbricate in legno.

A differenza di quanto avviene per gli elementi in legno lamellare, il legno massiccio, in quanto materiale vivo, nel tempo e con l'azione di umidità e pressioni varie, può subire modificazioni, sul colore e sulla forma (assestamento): esso, infatti, tende a scurirsi e curvarsi. Inoltre, con il legno massello è possibile ottenere precise misure degli elementi, in base al tronco impiegato.

QUALI SONO LE DIFFERENZE TRA GLI ELEMENTI IN LEGNO LAMELLARE E QUELLI IN LEGNO MASSELLO?

Gli elementi in legno lamellare si differenziano da quelli in legno massello per una serie di caratteristiche, ad incominciare dalla lavorazione, fino ad arrivare alle prestazioni: entrambi, comunque, costituiscono le due facce di una stessa medaglia, da scegliere e adottare a seconda dei casi e delle esigenze.
Gli elementi prefabbricati in legno lamellare, infatti, per prima cosa vengono tagliati, selezionati e sagomati nella forma e nella dimensione che si desidera ottenere.

Elementi in legno lamellare
(Elementi in legno lamellare)

In questo modo, le caratteristiche del legno massello vengono migliorate e a goderne a tutta l'intera costruzione; un elemento lamellare, infatti, può raggiungere dimensioni veramente notevoli, persino 100 metri, in quanto non dipendenti dalle dimensioni del tronco originario; al contempo, gli elementi lamellari, riescono a superare le prestazioni garantite dal legno massiccio, poiché presentano un'altissima resistenza al fuoco.

La particolare lavorazione degli elementi in legno lamellare consente, inoltre, di evitare la presenza di nodi e difetti estetici, così da garantire un perfetto impatto. Il legno massello, invece, a seguito di forzature pesanti, può anche presentare fessurazioni, dunque risultare antiestetico, soprattutto se lasciato a vista; tuttavia, tale problema non corrisponde con quello ben più grave per gli occupanti: per entrambe le tipologia di costruzione la sicurezza è garantita, in proporzione alla bravura e alla professionalità della ditta costruttrice.

QUANDO USARE GLI ELEMENTI IN LEGNO LAMELLARE E QUANDO QUELLI IN LEGNO MASSELLO?

Le travi in legno lamellare vengono impiegate nella costruzione di una casa a basso consumo energetico; in particolar modo, in legno lamellare è indicato per le abitazioni che prevedono grandi ambienti vuoti, privi di appoggi intermedi.

Il legno lamellare, inoltre, viene impiegato quando i piani delle case prefabbricate si sviluppano notevolmente in altezza, mentre il ricorso al legno massello è adatto per la realizzazione di strutture in prefabbricate in legno che prevedono uno o massimo due piani.

Le costruzioni in legno massello consentono di risparmiare nel prezzo finale.

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello

Articolo letto 12.774 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli