Legno o pietra? Non è necessaria una scelta drastica: le geopietre come belle ed efficienti alleate delle strutture prefabbricate

Quando gli edifici prefabbricati in legno richiedono un tocco di eleganza e naturalezza allo stesso tempo, è ora di ricorrere alle geopietre: miglioramento nell'isolamento termico e acustico, messa in posa semplice e rapida, capacità ignifughe e uno stile inconfondibile sono le garanzie.


Non è raro vedere strutture realizzate con il legno e con  la pietra. Si tratta di una tipologia di edilizia mista, molto diffusa nelle regioni italiane, come il Trentino Alto Adige; in queste terre, è facile imbattersi in abitazioni che presentano il piano terra e i basamenti in pietra e l'intera costruzione superiore in legno, che può essere o a vista o intonacato. Questa tecnica costruttiva è adatta sia per le costruzioni ex novo, sia anche per meri interventi di ampliamento o sopraelevazione.

È POSSIBILE COMBINARE PIETRA E LEGNO NELLE STRUTTURE PREFABBRICATE? È ALTRESÌ CONVENIENTE?

Talvolta, i costi elevati e la difficoltà di abbinamento, conducono all'idea che la combinazione tra legno e pietra, in realtà, non sia per niente conveniente. E se questa è una base più o meno veritiera, il resto della realtà ci prospetta una soluzione alternativa, energeticamente più performante: i pannelli in pietra ricostruita o in geopietra.

Questi moduli risultano economici, esteticamente apprezzabili e facili da montare sul cappotto isolante esterno delle case in legno, aumentandone le prestazioni di isolamento dell'edificio. Questi pannelli possono essere impiegati sia per il rivestimento esterno delle abitazioni sia per quello interno, senza presentare particolari controindicazioni.

Casa in legno e geopietra

(Abitazione in legno e geopietra)

Attenzionare il sistema costruttivo è indispensabile, per il resto, questo abbinamento è in grado di adattarsi perfettamente anche in contesti vari, risultando versatili e senza trovare grosse difficoltà.

CHE COSA SONO LE GEOPIETRE?

Le geopietre si inseriscono, a pieno titolo, tra i materiali bioedili. Nel mercato italiano si trovano molte aziende produttrici di questo bello ed efficiente materiale: pietre, sassi e blocchi, in pratica un'ampia gamma variegata e realistica, già pronta per la posa in opera, viene selezionata e lavorata abilmente, al fine di consentire la realizzazione muri e rivestimenti in pietra naturale con un alto pregio estetico, adottabili sia per interni sia per gli esterni, nonché il recupero di murature storiche in pietra naturale. Le geopietre, infatti, vengono adoperate per rendere l'effetto rustico e naturale della vera pietra, donando così una sensazione di autenticità e realismo.

Solitamente le geopietre sono costituite da impasti di vari materiali, come la graniglia, la polvere di marmo e il quarzo, con leganti speciali.
È possibile procedere con il fissaggio delle geopietre su qualsiasi tipologia di struttura, che sia essa in laterizio, in cemento armato, in legno, in cartongesso o ancora, in muro grezzo.

Geopietra

(Esempio di geopietra)

La dimensione e il peso variano in base alla ditta, ma generalmente questi sono abbastanza limitati e, a contempo, adatti per il rivestimento delle case prefabbricate, che con un fissaggio a viti a scomparsa, risultano anche perfetti isolanti, per evitare i ponti termici. Sarà comunque il caso di valutare attentamente la loro incidenza sul peso totale dell'edificio, per il quale la singola parete non dovrebbe superare i 30 kg/mq.

Le geopietre, oltre ad essere in grado di influire positivamente sul rendimento termico coibentante del cappotto stesso, costituiscono anche delle ottime alleate per isolamenti acustici, per pareti ignifughe e per migliorare l'impermeabilizzazione dei muri.

LA MESSA IN POSA DEI MODULI IN GEOPIETRA

È sempre consigliabile ricorrere ad una ditta specializzata per procedere alla messa in posa delle strutture in pietra, soprattutto per ciò che concerne le strutture interrate e le fondazioni.

Particolare attenzione richiede il sistema di fissaggio dei moduli in pietra con quelli in legno, poiché quest'ultimi dovranno garantire la massima efficienza: indispensabile, infatti, ricorrere a pesi limitati al metro quadro di superficie per parete e non procedere con tecniche invasive che possono incidere sull'efficienza termica dell'isolamento.

Esempio di geopietra

(Esempio di geopietra)

Trapano e stucco in siloconio sono gli strumenti basilari che rendono la messa in posa delle geopietre molto semplice e veloce, anche se è necessario attenzionare l'esecuzione dei giunti per assicurare una perfetta tenuta all'acqua ed agli agenti atmosferici.

Le geopietre sono adatte per realizzare la base di un edificio ma anche per segnare angoli, le cornici delle finestre, porte, colonne e pilasti. Quando, invece, si vuole procedere con il rivestimento di pareti intere, talvolta, può essere necessario creare un'intercapedine ventilata tra il pannello e il cappotto della casa prefabbricata, al fine di rendere i pannelli in geopietra resistenti alle basse temperature e alla salsedine, traspiranti, in grado di non subire dilatazioni e variazioni cromatiche, dunque procedere con manutenzioni saltuarie.

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello

Visualizza l'elenco dei principali articoli