Come costruire una casa in legno a basso consumo?

Che cosa deve possedere una casa in legno per essere eco compatibile? Quali sono le caratteristiche da dover rispettare per costruire una casa in legno a basso consumo? Le informazioni necessarie per costruire una casa in legno del futuro.


Ogni epoca e ogni era presenta le proprie peculiarità e i propri dettami in materia di moda e stile. Questa è quella che sicuramente verrà ricordata per la particolare predilezione verso le innovazioni culturali a favore di un universo sempre più green.

Mentre in gran parte del modo questo processo è già iniziato e procede con ritmi sempre più avanzati, in Italia, esso, risulta in progressione per un versante, in ritardo, o comunque ancora all'inizio, per altri.

IL PANORAMA EDILIZIO ITALIANO IN CONFRONTO CON QUELLO MONDIALE

Mentre il settore delle rinnovabili, in particolar modo il fotovoltaico e l'eolico, sono sulla buona strada per raggiungere gli obbiettivi previsti per il 2020, in campo edile questa situazione non è così florida.

Risparmio energetico e sostenibilità ambientale sono da poco diventati i cardini di pochi costruttori edili, che hanno compreso l'importanza di erigere abitazioni rispettose dell'ambiente. Ancora forte, tuttavia risulta la tendenza a prediligere gli edifici tradizionali in cemento in mattone, considerate molto più sicure, rispetto a quelle, ad esempio, in legno.

Casa prefabbricata in legno
(Casa prefabbricata in legno)

Una nuova cultura del costruire ha coinvolto l'Europa e in particolar modo l'Austria e la Germania, mentre pregiudizi e limitazioni rendono il mercato immobiliare italiano ancora molto distante dal benessere e dal comfort ambientale già garantito per le costruzioni edilizie di altri paesi.

PERCHÉ GLI EDIFICI IN LEGNO SONO ECOLOGICI?

I costruttori di edilizia tradizionali si sono accostati al settore degli edifici in legno, trovando sempre nuove alternative e affacciandosi a questo mondo come dei viaggiatori alla scoperta di nuovi posti e curiosità. Le continue ricerche e le sperimentazioni in questo campo hanno permesso di migliorare molto le prestazioni degli edifici in legno, trasformandoli da meri edifici alternativi a costruzioni a basso consumo energetico, dunque al 100% ecocompatibili.

Serramenti esterni di una casa in legno
(Serramenti esterni di una casa prefabbricata in legno)

Le case in legno hanno già la caratteristiche di essere costruite con un materiale che per sua natura, oltre ad essere naturale ed ecologico, offre il vantaggio di garantire quelle particolari prestazioni di isolamento che aiutano l'intero edificio a rientrare nei costi e nel dispendio di energia.

Gli impianti che permettono di sfruttare le energie rinnovabili completano questo caratteristico quadretto di eco-compatibilità e fanno rientrare gli edifici in legno tra quelle costruzioni più rispettose dell'ambiente.

COME COSTRUIRE EDIFICI IN LEGNO A BASSO CONSUMO?

Gli edifici in legno, oltre ad avere delle precise caratteristiche naturali ed eco compatibili, tipiche del materiale da costruzione, riescono anche a rispettare l'ambiente, tutelarlo e preservarlo, grazie alla loro particolare struttura.

Costruire degli ottimi edifici in legno, garantisce di limitare al minimo il fabbisogno termico, sia durante i mesi estivi, sia durante i mesi invernali, soprattutto se la loro realizzazione viene abbinata con impianti di energia rinnovabile di alta efficienza, come nel caso di pompe di calore o della ventilazione meccanica.

La costruzione di case il legno a basso consumo, dunque, deve partire da materiali edili per nulla inquinanti, in grado di non rilasciare vapori tossici, dannosi per la salute e per l'ambiente. Bisogne fare attenzione anche ai prodotti impiegati per impregnare il legno, al fine di garantire un'azione antitarlo o anticombustione, oppure alle vernici, che dovrebbero contenere una base acquosa.

Pareti esterni di una casa in legno
(Pareti estere di una casa in legno)

Un'altra componente indispensabile per la costruzione di edifici in legno a basso consumo, ma ugualmente da non sottovalutare, è costituita dal materiale isolante impiegato; l'involucro coibentante deve rispettare quei precisi criteri di sostenibilità e riciclabilità, proprio per questo motivo è conveniente impiegare la fibra di legno e di canapa, il sughero, le lane minerali, mentre meno indicate sono la lana di vetro e il polistirene.

Da non escludere in questa rassegna di prodotti eco compatibili sono anche quelli impiegati per le finiture, per la verniciatura come anche per la stuccatura e le tinteggiatura.

Dall'altra parte, tutti quegli impianti che servono a limitare le emissioni o lo sfruttamento dell'energia, sono ben accetti all'interno delle costruzioni in legno. Al contempo, un corretto orientamento degli infissi aiuta a limitare le dispersioni, dunque rientra all'interno di quelle peculiarità indispensabili per una costruzione in legno a basso consumo.

LE COSTRUZIONI IN LEGNO DEL FUTURO SARANNO A CONSUMO ENERGETICO ZERO

Un ulteriore passo in avanti deve essere compiuto nell'edilizia per accrescere ulteriormente le prestazioni energetiche degli edifici al fine di annullare completamente il consumo energetico e condurre all'autoproduzione.

L'input è stato fornito dall'aumento dello spessore delle pareti degli edifici in legno, ma in Italia, come altrove, la vera rivoluzione potrà accadere quando le prescrizioni in materia di edilizia a consumo zero verranno dettate a livello normativo, agendo anche sul patrimonio immobiliare già esistente.

Autore

Dott.ssa Sara Tomasello

Articolo letto 1.139 volte

Visualizza l'elenco dei principali articoli